Stefanini e Lever di nuovo sugli scudi

Un’altra settimana da protagonisti per Stefanini e Lever che, però, non evitano le sconfitte delle proprie squadre. De Nicolao e Ulaneo in doppia cifra nelle vittorie di UTSA e Seattle.

 

Gabriele STEFANINI

Una Columbia non molto fortunata rimedia due sconfitte in trasferta, prima con Yale (88-84) e poi con Brown (91-88 dopo un supplementare). Nei due match che gli sono valsi il suo secondo Rookie of the Week, Stefanini conferma d’essere in grande crescita e finisce per rappresentare la nota più lieta per coach Engles: faccia tosta, tanti punti, pochissimi errori, forzature tenute al minimo e intensità difensiva costante, particolare non di poco conto – sia al presente che in chiave futura – per una squadra a trazione anteriore che deve ancora crescere molto nella propria metà campo.

Contro Yale, Stefanini viene impiegato nella parte centrale del primo tempo e nella seconda metà della ripresa, sfoggiando mira perfetta, bravura nell’imbeccare i compagni e uno sforzo difensivo ai limiti del tarantolato. I padroni di casa hanno sostanzialmente fatto la partita grazie a un attacco estremamente in palla (ben 27 assist su 31 canestri dal campo): se i Lions sono riusciti a inseguire sempre a distanza molto ravvicinata, buona parte del merito va proprio all’intensità portata dal bolognese in uscita dalla panchina.

Nell’incontro con Brown, l’ex Bergen Catholic trova poco spazio nel primo tempo: quando, però, fa il suo secondo ingresso in campo a inizio ripresa, non lascia più il parquet fino alla fine del match. Anche qui, il suo contributo offensivo è di grande spessore (12 punti nel secondo tempo, 5 nel supplementare) ma purtroppo non sufficiente per portare a casa la vittoria al termine d’una partita emozionante e che ha visto le due squadre sempre racchiuse entro un possesso di distanza durante gli ultimi 11 minuti di gioco, fra tempi regolamentari e overtime.

OPP MIN PTS 2P 3P FT REB AST BLK STL TO PF
at YALE 19 17 4/7 3/3 -/- 3 3 - 2 1 4
at BROWN 27 20 3/8 4/6 2/3 3 1 - 1 1 2

 

 


Alessandro LEVER

Settimana amara per Grand Canyon, che rimedia due sconfitte esterne in volata, prima sul campo di Rio Grande Valley (83-81) e poi davanti ai 13mila di Las Cruces, nell’atteso scontro con la capolista New Mexico State (74-70), ancora imbattuta dopo nove incontri.

Contro i Vaqueros, Lever trascina i suoi e mette a segno il suo quinto ventello stagionale, caricando di falli gli avversari come mai prima in stagione. Negli ultimi 4’12”, è autore di 11 dei 13 punti segnati dai Lopes, ma il finale punto a punto premia i padroni di casa, col bolzanino che, all’ultimo secondo, sbaglia il lay-up che avrebbe portato le due squadre al supplementare.

Nel match con gli Aggies, il suo impatto iniziale è positivo in entrambe le metà campo ma la partita è estremamente fisica e il suo minutaggio risulta abbastanza limitato, essendo fra i molti giocatori di GCU con due falli a carico nella prima frazione. L’inizio della ripresa non gli sorride, dato che commette subito il terzo fallo. Coach Majerle lo tiene in campo e la scelta pare azzeccata, con Lever che mette in croce la difesa avversaria segnando ben 9 punti nel giro di cento secondi circa. Finisce però per commettere quarto e quinto fallo in un amen, ritrovandosi quindi estromesso dalla partita – non senza polemiche e un tecnico rimediato – e con 16 minuti ancora da giocare.

OPP MIN PTS 2P 3P FT REB AST BLK STL TO PF
at UTRGV 24 22 4/10 0/2 14/16 7 1 - - 1 2
at NMSU 15 13 4/4 1/3 2/2 1 - 1 - 1 5

 


Giovanni DE NICOLAO

Momento molto positivo per UT San Antonio, alla quarta vittoria consecutiva (due in trasferta) e ora 5a nella C-USA a pari merito con North Texas. Ultima vittima dei Roadrunners: UTEP, superata per 63-59 dopo averla già battuta in casa tre settimane prima. De Nicolao è fra i quattro giocatori in doppia cifra per la formazione di coach Henson al termine d’una prova offensiva con due volti molti diversi: nel primo tempo litiga col ferro e, nel complesso, incide poco (1/5 al tiro, nessun assist) ma nella ripresa tiene in mano la squadra senza perdere un colpo, creando per i compagni in modi diversi e a dispetto dei raddoppi avversari, segnando, infine, anche i liberi che chiudono la pratica a 5.1 secondi dalla fine.

OPP MIN PTS 2P 3P FT REB AST BLK STL TO PF
at UTEP 30 10 1/4 2/6 2/4 4 6 - - 1 4

 


Scott ULANEO

Seattle, seconda nella WAC insieme a Utah Valley, incappa in una sconfitta sul campo di UMKC (74-67) e poi ritrova la vittoria contro Chicago State, in una partita dominata nel primo tempo (+26 di massimo vantaggio) ma in cui ha scherzato un po’ troppo col fuoco nella ripresa (91-81 il risultato finale). Molto spazio per Scott Ulaneo contro i Cougars, sua seconda partita chiusa in doppia cifra realizzativa in questa stagione. Mattia Da Campo, invece, è stato impiegato solo durante il match di Kansas City (3 minuti, 1 rimbalzo e 2 falli spesi).

OPP MIN PTS 2P 3P FT REB AST BLK STL TO PF
at UMKC 7 3 1/2 0/2 1/2 2 - - - - 1
at CHS 17 10 4/4 -/- 2/6 6 - - - 1 4

 


Pierfrancesco OLIVA

A inizio settimana, Saint Joseph’s incappa nella quinta sconfitta consecutiva (fra cui quattro in trasferta) con un 91-62 senz’appello in casa di Davidson, per poi rifarsi sul proprio parquet e imporsi su UMass (85-73). Poco impiegato nella disfatta coi Wildcats, Oliva ha poi avuto modo di contribuire in maniera più sostanziosa contro i Minutemen: i palloni giocabili per le conclusioni individuali sono stati pochissimi ma ha offerto il suo solito apporto come rimbalzista e playmaker aggiunto, mentre in difesa, senza essere chiamato a compiti speciali, ha sostanzialmente fatto il suo, come sempre diviso fra marcatura sul centro avversario e sugli esterni.

OPP MIN PTS 2P 3P FT REB AST BLK STL TO PF
at DAV 11 2 -/- 0/1 2/4 3 3 - 1 1 1
vs UMASS 28 2 1/1 0/1 -/- 7 3 1 - 2 3

 


Davide MORETTI

Battendo nettamente sia Iowa State (76-58) che Kansas State (66-47), Texas Tech allunga la propria striscia vincente (sei incontri consecutivi). La squadra di coach Beard occupa il primo posto della Big 12 in solitaria ed è salita al 7° posto della AP Poll. Dopo il buon minutaggio con TCU, gli spazi per il Moro si sono nuovamente ristretti in settimana: 4 minuti coi Cyclones (0/1 da due) e 3 coi Wildcats (0/1 al tiro e 1 rimbalzo).


Nicola AKELE

Rhode Island continua a dominare incontrastata nell’Atlantic 10: i Rams, ancor imbattuti dopo 12 partite, occupano ora il 16° posto nella AP Poll. Nel successo casalingo su Davidson (72-59), Akele assaggia il campo per appena 2 minuti.


Roberto VERCELLINO

Northern Colorado continua a navigare nella metà alta della Big Sky (record 7-6) dopo la vittoria in casa di Idaho State (85-82) e la sconfitta all’OT sul campo di Weber State (71-66). Per Vercellino, spazio vero solo nella partita coi Bengals, nella quale si rende decisivo stoppando il tentativo di pareggio avversario a 4″ dalla fine.

OPP MIN PTS 2P 3P FT REB AST BLK STL TO PF
at IDST 9 2 1/2 -/- -/- - - 2 2 - -
at WEB 2 - -/- -/- -/- 1 - - - - 1

© photo: gocolumbialions.com | gculopes.com

The following two tabs change content below.
Riccardo De Angelis

Riccardo De Angelis

Su ITALHOOP mi occupo soprattutto di raccontare gli italiani impegnati in college e high school americani. Scrivo anche per i siti Basketball Ncaa e Sportando.