Week 4: Ethan Esposito a gonfie vele

Esposito è un fattore per Sacramento State. Texas Tech e Moretti sempre imbattuti e in Top 25. Ottima prova di Anumba contro Tennessee Tech.

 

ESPOSITO, ARMA IN PIÙ DI SACRAMENTO STATE – Prosegue l’eccellente avvio di stagione di Ethan Esposito, sempre e solo in doppia cifra realizzativa nelle gare disputate finora. In settimana, Sacramento State ha affrontato due trasferte, incappando nella prima sconfitta della stagione (75-58 con UC Santa Barbara) e poi rifacendosi con CSU Northridge (88-68). Contro i Gauchos, il napoletano è riuscito a mettere insieme un bel fatturato offensivo (10 punti in 13′), sebbene fosse limitato molto dai falli: «Era una buona squadra – ci racconta Ethan – però potevamo sicuramente giocarcela. La partita con CSU Northridge è stata migliore. Mi sto ambientando bene con la squadra. Per ora sto giocando bene, specialmente con i rimbalzi offensivi».

Effettivamente, proprio questa voce del tabellino è il suo marchio di fabbrica in questo primo scorcio di stagione. Nel match coi Matadors, l’ex San Diego CC ha messo insieme una doppia-doppia da 16 punti e 12 rimbalzi (in appena 19′), di cui 5 strappati sotto i tabelloni avversari. In questo momento, Esposito è a un passo dall’essere primo in tutta la Division I per OR%, numero che mette in relazione i rimbalzi offensivi catturati da un giocatore col numero di quelli a sua disposizione mentre è in campo: 23.2% per l’ala degli Hornets, preceduto (per un pelo) solo da Brison Gresham di Houston (23.3%). Insomma, in termini di minuti, l’impiego di Esposito è quello classico di chi esce dalla panchina, ma l’impatto è sostanzialmente da titolare. Di sicuro sarà molto interessante vedere dove potrà arrivare quest’anno, sia individualmente che in quanto a risultati di squadra in una Big Sky aperta ai pronostici dietro alla favoritissima Montana.

TEXAS TECH SEMPRE PIÙ IN ALTO – Ancora imbattuta, dopo sette partite: la Texas Tech di Davide Moretti continua a mostrare i muscoli, oltre a una capacità invidiabile nel cavarsi d’impaccio da situazioni difficili. La vittoria con Memphis (78-67) è infatti arrivata al termine di una rincorsa durata 35 minuti, prima di un parziale impressionante di 27-8 negli ultimi 6 minuti di gioco. I Red Raiders si piazzano ora alla #13 della AP Top 25 e avranno tre incontri casalinghi estremamente abbordabili prima del big match con Duke del 20 dicembre.

LEVER COL COLPO DI CODA – Ritorno a casa con vittoria per GCU che supera Boise State in volata per 69-67. Gara davvero insolita per Alessandro Lever, apparso un po’ abulico, fuori fase e rimasto ai margini della partita per quasi tutta la sua durata. Rimesso in campo nel finale, il lungo non sbaglia due volte e ripaga la fiducia di Coach Dan Majerle con un approccio di tutt’altro segno, con tanto di canestro pesante durante l’ultimo giro di lancette, quello del 66-65 Lopes a 40″ dal termine. Il prossimo incontro è con Nevada, la #6 della nazione: contro di loro, né Lever né nessun altro può permettersi errori, se si vuole puntare all’impresa.

PILLOLE DAGLI ALTRI AZZURRIWinthrop è finalmente tornata a vincere contro un’avversaria di D-I (82-70 in casa di Tennessee Tech), con Micheal Anumba che ha portato un contributo davvero tangibile: 15 punti in 22′ senza errori dal campo per l’ex Manchester Magic che, coi suoi canestri, ha suggellato la rimonta lanciata da un ispiratissimo Bjorn Broman. Interessante (e difficile) l’impegno previsto in settimana con Davidson, quasi un derby per Anumba che aveva ricevuto un’offerta di borsa proprio dall’ex college di Steph Curry.

In tema di rimonte, è andata male invece a Gabriele Stefanini, sconfitto insieme alla sua Columbia dopo due supplementari (87-86 per Delaware). L’ex Reggio Emilia e BSL San Lazzaro ha mostrato cose ottime in difesa e mettendosi al servizio dei compagni, ma passando gran parte della gara a litigare col ferro. Due sue triple consecutive nel finale del primo OT avevano però regalato il pareggio ai Lions, con Stefanini che ha poi dovuto vedere la tripla (in corsa, da lontano) della possibile vittoria rimbalzare tra tabellone e ferro, sulla sirena. Non gli è andata meglio nel secondo supplementare, quando si è ritrovato fra le mani un pallone da scagliare in equilibrio precario sulla sirena e andato fuori bersaglio.

Di beffe all’ultimo respiro, ne sa qualcosa anche Giovanni De Nicolao: dopo la vittoria sul campo di Houston Baptist (86-82), UTSA è stata sconfitta in casa dai rivali di Texas State per 69-68 con un 1/2 ai liberi di Jaylen Shead a un secondo dalla fine, dopo aver conquistato il fallo in seguito a un rimbalzo difensivo. Vittoriosi in campo neutro e in trasferta, ai Roadrunners manca ancora il successo casalingo: sabato con Mid-America, piccola squadra della NAIA, sarà imperativo vincere.


I tabellini della settimana

(ordine alfabetico per giocatore)


  • Pietro AGOSTINI − Kennesaw State (1-8)
GAME MIN PTS 2P 3P FT REB AST BLK STL TO PF
L 84-51 at Georgia 3 1 -/- -/- 1/2 1 - - - - -
L 78-52 vs Hofstra 1 - -/- -/- -/- - - - - - -

Stagione (7 partite): 6.4 minuti, 1.3 punti, 0.7 rimbalzi, 0.6 recuperi


  • Micheal ANUMBA − Winthrop (4-3)
GAME MIN PTS 2P 3P FT REB AST BLK STL TO PF
W 82-70 at Tennessee Tech 22 15 3/3 2/2 3/4 4 1 - - 2 3

Stagione (7 partite): 23.0 minuti, 10.0 punti (54.5% al tiro, 79.2% ai liberi), 4.1 rimbalzi, 1.3 assist


  • Guglielmo CARUSO − Santa Clara (3-5)
GAME MIN PTS 2P 3P FT REB AST BLK STL TO PF
L 78-66 at California 15 - -/- -/- -/- 2 1 - - 1 1
W 81-70 vs Jackson State 18 4 2/2 -/- -/- 2 - - - - 1
W 81-74 vs Northern Arizona 10 2 1/3 -/- -/- 1 - - 1 - 3

Stagione (8 partite): 17.4 minuti, 3.6 punti, 3.4 rimbalzi, 0.9 assist, 0.6 recuperi


  • Mattia DA CAMPO − Seattle (8-2)
GAME MIN PTS 2P 3P FT REB AST BLK STL TO PF
W 107-72 vs Northwest University 6 7 1/1 1/1 2/2 - - - - - -
W 88-68 vs Eastern Washington NE - -/- -/- -/- - - - - - -

Stagione (9 partite): 3.6 minuti, 1.1 punti, 0.8 rimbalzi


  • Giovanni DE NICOLAO − UT San Antonio (2-6)
GAME MIN PTS 2P 3P FT REB AST BLK STL TO PF
W 86-82 at Houston Baptist 26 4 1/4 -/- 2/5 4 7 1 2 5 5
L 69-68 vs Texas State 35 13 4/8 -/- 5/5 4 2 - 1 1 4

Stagione (8 partite): 28.8 minuti, 7.9 punti (36.7% al tiro, 73.9% ai liberi), 4.8 rimbalzi, 3.3 assist, 1.6 recuperi


  • Ethan ESPOSITO − Sacramento State (4-1)
GAME MIN PTS 2P 3P FT REB AST BLK STL TO PF
L 75-58 at UC Santa Barbara 13 10 4/4 0/2 2/4 3 - - 1 2 5
W 88-68 at CSU Northridge 19 16 6/10 0/1 4/5 12 - - 1 4 2

Stagione (5 partite): 18.6 minuti, 14.2 punti (60% al tiro, 77.8% ai liberi), 7.4 rimbalzi, 0.6 assist, 0.8 recuperi


  • Alessandro LEVER − Grand Canyon (5-3)
GAME MIN PTS 2P 3P FT REB AST BLK STL TO PF
W 69-67 vs Boise State 15 3 1/2 0/2 1/2 2 2 - - 1 -

Stagione (8 partite): 23.3 minuti, 13.0 punti (53% al tiro, 73% ai liberi), 4.8 rimbalzi, 0.9 assist


  • Davide MORETTI  Texas Tech (7-0)
GAME MIN PTS 2P 3P FT REB AST BLK STL TO PF
W 78-67 vs Memphis 30 4 2/3 0/3 -/- 3 1 - - 2 5

Stagione (7 partite): 29.1 minuti, 10.0 punti (45.8% al tiro, 94.4% ai liberi), 2.0 rimbalzi, 2.3 assist, 0.9 recuperi


  • Pierfrancesco OLIVA − Saint Joseph’s (4-4)
GAME MIN PTS 2P 3P FT REB AST BLK STL TO PF
W 89-75 vs UIC 29 9 2/6 -/- 5/6 13 1 2 3 1 2
L 77-70 vs Temple 11 2 -/- -/- 2/5 3 - - - 2 -

Stagione (8 partite): 24.4 minuti, 5.9 punti (44.4% al tiro, 53.8% ai liberi), 8.0 rimbalzi, 2.5 assist, 1.0 recuperi


  • Federico POSER − Elon (3-5)
GAME MIN PTS 2P 3P FT REB AST BLK STL TO PF
W 92-59 vs Central Penn 15 2 1/4 -/- -/- 5 - 1 1 2 3
L 65-58 vs Boston University 9 2 1/1 -/- -/- 2 1 - - 1 2

Stagione (8 partite): 12.8 minuti, 4.0 punti (63.6% al tiro, 44.4% ai liberi), 2.6 rimbalzi


  • Gabriele STEFANINI − Columbia (1-5)
GAME MIN PTS 2P 3P FT REB AST BLK STL TO PF
L 87-86 (2OT) vs Delaware 44 14 3/13 2/3 2/2 6 5 - 3 1 3

Stagione (6 partite): 28.8 minuti, 15.8 punti (53.8% al tiro col 56.7% da tre), 3.3 rimbalzi, 2.5 assist, 1.5 recuperi


© photo: hornetsports.com