UTSA vince ancora, De Nicolao contribuisce con 12 punti

UTSA continua a mantenere inviolato il proprio campo. Vittoria interna per Seattle (Ulaneo 7+6 in 20′), sconfitte per St. John’s e Northern Colorado.

Continua il momento positivo di UT San Antonio (9-9), a sorpresa seconda in C-USA insieme a Louisiana Tech e UAB a quota 4-1. Seattle (9-9) trova, al terzo incontro, la prima vittoria in WAC. Sconfitta a testa alta per St. John’s (8-11) contro i campioni NCAA in carica di Villanova. Northern Colorado (7-10) non passa sul campo di Montana State.


UT SAN ANTONIO 57-55 FLORIDA INTL

I Roadrunners riescono a mantenere l’imbattibilità casalinga in questa stagione faticando più del previsto al cospetto di Florida Intl, fanalino di coda della C-USA insieme a North Texas. Chiuso il primo tempo sul 34-24 – e dopo essere stati sopra anche di 15 punti – i Roadrunners subiscono il rientro in carreggiata degli ospiti, i quali riescono a trovare il sorpasso (51-50) a 6’24” dalla fine grazie a un parziale di 9-0 maturato nel giro d’un minuto e mezzo. Le squadre rimangono punto a punto fino alla fine del match ma i Golden Panthers, mai andati oltre il +3, rimangono completamente a secco di punti negli ultimi 3’52” dell’incontro, permettendo a UTSA di trovare il sorpasso e la vittoria finale coi liberi di Byron Frohnen (13 punti e 10 rimbalzi) e di Nick Allen. Jeff Beverly è stato ancora una volta il top scorer dei Roadrunners: 17 punti (4/17 dal campo, 8/8 ai liberi) e 7 rimbalzi. Per Giovanni De Nicolao si tratta della quarta partita consecutiva in doppia cifra realizzativa.

- MIN PTS 2PT 3PT FT REB AST STL TO BLK PF
De Nicolao 35 12 4/11 0/3 4/4 1 3 2 2 - 2

Check out some highlights from tonight's UTSA Men's Basketball win over FIU. Your Runners improve to 4-1 in C-USA play & 8-0 at home! #RunWithUs #UTSA

Pubblicato da UTSA Athletics su Sabato 14 gennaio 2017


ST. JOHN’S 57-70 VILLANOVA

Sconfitta preventivabile per St. John’s contro Villanova, una delle migliori squadre della Division I attualmente terza nella AP Poll dopo essere stata la #1 per gran parte di questi primi due mesi di stagione. Partita dagli attacchi poco brillanti e con gli ospiti piuttosto sottotono rispetto a quanto mostrato in precedenza. I Red Storm – finalmente in segno di discontinuità con le ultime uscite – mostrano un buonissimo approccio difensivo e mentale sin dalle primissime azioni. Villanova, però, è squadra nettamente superiore e riesce comunque a chiudere il primo tempo sopra di 6 punti per poi impossessarsi definitivamente del match nella seconda parte della ripresa (+17 a 3’19” dalla fine) in gran parte grazie all’ottima prova del freshman italoamericano Donte DiVincenzo: 19 punti (7/10 dal campo e 2/2 ai liberi), 3 rimbalzi e 2 assist in 31 minuti partendo dalla panchina.

Per Federico Mussini – in astinenza da doppia cifra realizzativa dall’11 dicembre – due triple messe a segno (la seconda, in particolare, davvero difficile e degna di nota) ma diverse difficoltà nel fare la scelta giusta quando si trova davanti elementi d’élite del college basket come Josh Hart. Nella metà campo difensiva, prova complessivamente discreta e in linea col buon approccio mostrato dai suoi compagni di squadra.

- MIN PTS 2PT 3PT FT REB AST STL TO BLK PF
Mussini 17 6 0/1 2/4 - 1 - - 2 - -

SEATTLE 65-50 CHICAGO STATE

Prima vittoria in conference (e del 2017) per i Redhawks, capaci di spezzare l’equilibrio dei primi venti minuti (28-26) con un secondo tempo condotto ininterrottamente nel punteggio e senza mai abbandonare la doppia cifra di vantaggio negli ultimi 11 minuti. Protagonista a sorpresa (ma non troppo) il freshman sloven Matej Kavas, giocatore in crescita nelle uscite più recenti e che coi Cougars ha messo a segno un nuovo career-high: 24 punti (8/13 dal campo, 4/4 dalla lunetta) e 9 rimbalzi in 34 minuti partendo dalla panchina. Prestazione solida per Scott Ulaneo, fra i protagonisti di Seattle nella parte centrale della ripresa.

- MIN PTS 2PT 3PT FT REB AST STL TO BLK PF
Ulaneo 20 7 2/3 - 3/5 6 1 1 3 - 3

MONTANA STATE 68-53 NORTHERN COLORADO

Terza sconfitta negli ultimi quattro match per i Bears che non riescono mai davvero a impensierire i padroni di casa di Montana State, assolutamente affamati di vittoria (10 sconfitte nelle ultime 11 partite) e ininterrottamente in vantaggio lungo tutta la durata dell’incontro (33-20 all’intervallo).

- MIN PTS 2PT 3PT FT REB AST STL TO BLK PF
Vercellino 10 - - - - 2 - - 3 - 1

 

© photo: Jeff Huehn

Riccardo De Angelis

Su ITALHOOP mi occupo soprattutto di raccontare gli italiani impegnati in college e high school americani. Scrivo anche per i siti Basketball Ncaa e Sportando.