A St. John’s non bastano i 19 punti di Mussini: Xavier vince 74-66

St. John’s lotta ma cede nel finale: Xavier vince 74-66. Ai Red Storm non bastano i 19 punti di Mussini, conditi da 4 rimbalzi e 2 assist.

St. John’s incappa nella sesta sconfitta consecutiva (0-3 in Big East) ma stavolta esce a testa altissima, dopo aver lottato fino all’ultimo contro un avversario di grande spessore (Xavier è attualmente 10a nell’AP Top 25).

Inizio di partita complicatissimo dei Red Storm: dopo circa dieci minuti di gioco fanno tanta fatica nel trovare la via del canestro (4/20 dal campo) mentre Xavier trova spesso punti facili in transizione. A metà del primo tempo gli ospiti sono avanti per 23-10 e già sembra profilarsi l’ennesima batosta per St. John’s. Bravo invece Ron Mvouika (9 punti filati in chiusura di tempo) a non darsi per vinto mentre i Musketeers tendono a giochicchiare nella metà campo offensiva: i Red Storm riescono così a tenere botta e a chiudere la frazione riducendo lo svantaggio (33-26).

Nel secondo tempo St. John’s mantiene altissima l’intensità difensiva, continuando però a commettere tanti errori al tiro (anche a cronometro fermo), il che consente a Xavier di restare saldamente al comando per circa tre quarti di frazione (58-46 a 6’44” dal termine). Ci pensa allora Federico Mussini a tirar fuori i suoi compagni dalle sabbie mobili offensive: ben quattro triple (su cinque tentativi) del reggiano permettono ai Johnnies di riportarsi a un solo punto di distacco (65-64, -2’05”).

Trenta secondi dopo, però, avviene il fattaccio che permette a Xavier di rifiatare e dare l’allungo decisivo. Fallo fischiato in difesa contro Durand Johnson, Mussini, frustrato, sbatte la palla a terra mentre il gioco è fermo: gli arbitri sono fiscalissimi e chiamano un tecnico contro il numero 4 di St. John’s. Morale: quattro liberi (tre realizzati) per i Musketeers, che ricacciano St. John’s a due possessi di distacco (68-64, -1’33”). Un 2/2 ai liberi di Mussini riporta sotto i suoi, ma quelli saranno gli ultimi punti dei Red Storm: Myles Davis trova il jumper del nuovo +4 (-59”), Mvouika perde palla in attacco e commette fallo, con Bluiett bravo nel realizzare entrambi i liberi guadagnati (72-66, -39”) e chiudere, in pratica, i giochi. Altri due liberi di Davis fissano infine il punteggio sul 74-66 per Xavier.

Fra i Musketeers, tre i giocatori in doppia cifra: Myles Davis (19), Trevon Bluiett (18) e Jalen Reynolds (10, con 13 rimbalzi).

Tre in doppia cifra anche per St. John’s: Mussini (19), Mvouika (19) e Johnson (12).

Pur nella sconfitta, ottima prova di Federico Mussini che rialza la testa dopo due prestazioni incolori: i suoi minuti “on fire” nel secondo tempo sono stati decisivi nel dare qualche speranza di rimonta a una St. John’s molto imprecisa al tiro (tolti i suoi tiri, i Johnnies hanno racimolato un misero 2/21 dall’arco).

Questo il tabellino del “Musso”: 19 punti (0/4 da due, 5/8 da tre, 4/4 ai liberi), 4 rimbalzi, 2 assist e 3 perse in 34 minuti.

Prossimo incontro di St. John’s sabato 9 gennaio (alle 20:00 ora italiana) sul campo di Marquette.

 

 

© photo: redstormsports.com

Riccardo De Angelis

Su ITALHOOP mi occupo soprattutto di raccontare gli italiani impegnati in college e high school americani. Scrivo anche per i siti Basketball Ncaa e Sportando.