LudecCup 2015 – la TOP10 di ITALHOOP

LudecCup 2015 – la TOP10 di ITALHOOP con punti di forza, punti deboli e highlights video dei migliori 10 giocatori del Memorial Luca Del Carlo 2015.

1 – Soma Touré | PF | 186 cm | Lombardia
STRENGTHS: Atletismo, mobilità e struttura fisica di prim’ordine, associati ad un bellissimo atteggiamento in campo che lo ha portato a difendere anche sui piccoli avversari. Buon tocco nel concludere vicino a canestro, anche assorbendo i contatti avversari.
WEAKNESSES: Gioco lontano da canestro ancora da costruire, così come il tiro dalla distanza.

 

2 – Manuel Saladini | PG | 173 cm | Toscana
STRENGTHS: Una delle attrazioni della LudecCup 2015, dotato di ball handling e controllo del corpo impressionanti. Si carica sulle spalle la propria squadra quando serve, dimostrandosi un ottimo realizzatore con arresto e tiro dalla media e conclusioni in avvicinamento. Ottimo passatore, anche dal palleggio.
WEAKNESSES: Tiro da 3 punti sicuramente migliorabile, così come il coinvolgimento dei compagni a difesa schierata.

 

3 – Abramo Pene | SF | 190 cm | Liguria
STRENGTHS: Fisico perfetto per giocare a pallacanestro, Abramo infatti è dotato di braccia e gambe lunghissime. Ottimo ball handling per un giocatore di 190 cm e buona capacità di finire al ferro differenziando le conclusioni.
WEAKNESSES: Qualche errore di troppo commesso in difesa, anche se impiegato spesso da numero 5. Uso della mano sinistra e percentuali al tiro piazzato sono sicuramente da migliorare.

 

4 – Tommaso Tintori | PF | 192 cm | Toscana
STRENGTHS: Giocatore di oltre 190 centimetri che tira da fuori e parte in palleggio come un esterno. Ottimo il primo passo così come la mano al tiro. Buoni anche i movimenti in post basso, dove ha realizzato canestri di pregevole fattura.
WEAKNESSES: Vista la stazza deve contribuire maggiormente a rimbalzo difensivo. Manca ancora di sicurezza nell’uso della mano debole.

 

5 – Lorenzo Ziviani | PG/SG | 183 cm | Lombardia
STRENGTHS: Devastante in campo aperto, dove ha generato praticamente sempre per i suoi due punti o potenzialmente tre. Bravo nel giocare a ritmi elevati, riesce a finire al ferro anche assorbendo i contatti dei difensori. Meccanica di tiro da sistemare, ma i palloni pesanti li ha mandati a bersaglio anche dai 6,75 m.
WEAKNESSES: Nonostante qualche assist spettacolare per i compagni, deve migliorare nel gioco a metà campo. Deve lavorare anche sull’utilizzo della mano debole (la destra).

 

6 – Matteo Bogliardi | PG | 180 cm | Liguria
STRENGTHS: Gran fisico e faccia tosta, questo ragazzo ha tutto per poter essere un’ottima point guard. Batte facilmente il diretto difensore e chiude con facilità al ferro. Meccanica di tiro compatta e rapida, anche da 3 punti.
WEAKNESSES: Deve migliorare nel gioco senza palla: impiegato spesso da guardia vista la presenza di molti playmaker nella Liguria, ha faticato ad adattarsi a questo ruolo.

 

7 – Francesco Reggiani | PF | 190 cm | Marche
STRENGTHS: Nonostante un fisico esile è in grado di finire al ferro variando le conclusioni. 1 contro 1 dal palleggio di buon livello, è risultato il migliore dei suoi anche in questo torneo, dopo il trionfo di inizio dicembre al Gran Galà del Molise.
WEAKNESSES: Deve migliorare a livello fisico, sia per quanto riguarda i kilogrammi che ha addosso sia nella tenuta durante l’arco della gara.

 

8 – Daniel Laffitte | PF/SF | 185 cm | Lazio
STRENGTHS: Ha avuto sicuramente un impatto minore rispetto alla sua squadra di club, ma Daniel è sempre stato in campo con la rappresentativa laziale quando contava, finendo tra i migliori realizzatori e rimbalzisti della sua squadra. Fa del gioco in avvicinamento a canestro il suo forte ed è dotato di un grande istinto per il pallone (sia a rimbalzo, sia sulle linee di passaggio).
WEAKNESSES: Fatica ad usare la mano sinistra, sia per penetrare che per concludere. Anche sul tiro c’è da lavorare.

 

9 – Luca Branchini | PG | 172 cm | Emilia Romagna
STRENGTHS: Bravo nello sfruttare le assenze di qualche compagno di squadra, ha disputato una LudecCup di ottimo livello. Padroneggia il palleggio arresto e tiro, così come i tagli senza palla. Fa della rapidità il suo marchio di fabbrica e guadagna sicuramente punti in ottica Trofeo delle Regioni all’interno dello staff emiliano.
WEAKNESSES: Playmaker non altissimo ed esile, deve migliorare nella gestione dei falli durante il match e nelle letture a metà campo.

 

10 – Federico Bischetti | SG/SF | 183 cm | Lazio
STRENGTHS: Giocatore dotato di buone capacità realizzative, sia in penetrazione che dalla distanza. Bravo nel trovare la via del canestro con conclusioni acrobatiche. E’ stato utilizzato anche per portare avanti il pallone, non sfigurando nel ruolo.
WEAKNESSES: Ci lascia l’impressione che non giochi sempre con la giusta cattiveria, su entrambi i lati del campo. Deve lavorare anche a livello fisico.

 

© photo: Ludec 91