Daniel Donzelli eletto miglior giovane del Torneo “60 Anni”

Donzelli, neo acquisto dell’Enel Brindisi, vince il premio Miglior Giovane “Mauro Marchisio”.

Nel weekend appena trascorso è andato in scena il Torneo “60 anni”, organizzato dalla Junior Libertas Pallacanestro per festeggiare il 60° anniversario della società di Casale Monferrato. Oltre alla squadra piemontese, hanno preso parte al quadrangolare tre team di Serie A: Torino, Brindisi e Varese.

Daniel Donzelli, ala classe 1996 dell’Enel Basket Brindisi, è stato premiato con il trofeo di Miglior Giovane, premio intitolato al Dott. Mauro Marchisio.

 

Il nativo di Cremona ha disputato due ottime gare, ricevendo molto fiducia da coach Meo Sacchetti:

SQUADRA MIN PTS 2P% 3P% FT% REB AST ST TO
Varese 19 8 33.3% (1/3) 100% (1/1) 100% (1/1) 1 1 4 0
Casale 26 6 66.6% (2/3) 0% (0/2) 100% (2/2) 2 0 0 1

 

Nel video le migliori giocate di Donzelli durante le gare contro Varese e Junior Casale:

 

Al termine del Torneo “60 anni”, Daniel ha rilasciato le seguenti dichiarazioni all’Ufficio Stampa della New Basket Brindisi:

Dopo qualche piccolo intoppo iniziale, ecco la tua prima volta in canotta biancoazzurra il 10 Settembre

Sono davvero contentissimo, non dovevo nemmeno giocare dopo esser stato fermo quasi una settimana per un leggero affaticamento. Mi sono fatto trovare però pronto, calcando il parquet per 20 minuti di media a partita, provando emozioni fortissime. Anche se si tratta di precampionato posso definirlo come il mio esordio in una squadra di Serie A. Sono euforico!

Ciliegina sulla torta, il premio di miglior giovane del torneo…

Non me l’aspettavo minimamente e sinceramente non conoscevo nemmeno l’esistenza di questo riconoscimento. Ci hanno chiamato mentre eravamo a cena per comunicarci la nomination e il premio ottenuto. Non può che farmi molto piacere

Quali sono le tue prime impressioni sulla squadra e sui nuovi compagni?

Questo è un team composto da giocatori molto giovani e perciò ci troviamo realmente molto bene. Non c’è un gruppetto a parte o qualche atleta esperto che magari pretende di aver più la palla in mano. Giochiamo e ci divertiamo e questo è fondamentale. Stiamo diventando sempre più un gruppo unito”.

 

Dopo un paio di stagioni complicate a causa di infortuni, la speranza è che questa sia la stagione della definitiva consacrazione di questo talento classe ’96.

 

Fonte: asjunior.com / newbasketbrindisi.it
@ photo: facebook.com/juniorcasale