Notte magra per gli italiani, vince solo UNC Asheville

Nella notte, Zilli (11 punti in 15′) è l’unico a vincere. Débâcle casalinga di St. John’s, URI perde a Valparaiso, Northern Colorado sconfitta da Oklahoma.

Quinta sconfitta consecutiva per St. John’s (2-5), stavolta senza alibi di sorta e contro una squadra ampiamente alla portata. Northern Colorado (2-5) lotta a lungo – un po’ come avvenuto con Arizona – ma deve arrendersi dinanzi un avversario di categoria superiore. Rhode Island (5-2) incappa nella sua seconda sconfitta stagionale e ora rischia di uscire, per la prima volta quest’anno, dalla AP Poll della prossima settimana. Nella notte appena trascorsa, UNC Asheville (4-3) è l’unica a gioire. Domenica scorsa, Seattle (2-4) ha perso la sua quarta partita fuoricasa ma ora, affrontando due squadre della NAIA nei prossimi tre incontri, avrà l’occasione di raddrizzare il suo record.


UNC ASHEVILLE 68-50 BREVARD COLLEGE

Vittoria facile per la squadra del North Carolina contro Brevard, formazione di Division II. I Bulldogs dominano il pitturato vincendo la lotta a rimbalzo (38-26) e trovandovi molti più canestri rispetto agli avversari (39-24 i punti segnati in area): tanto basta per mettere in sicurezza il risultato già al termine del primo tempo (38-20) e giocare i secondi 20 minuti con relativa tranquillità.

Ahmad Thomas è il top performer dell’incontro (19 punti, 7 rimbalzi e 6 recuperi in 26 minuti) mentre Giacomo Zilli è fra i tre giocatori di UNC Asheville a chiudere in doppia cifra, pur giocando solo 15 minuti, e continua a mantenere interessanti le sue medie stagionali ai liberi (ora 84.6%) e negli assist (1.3).

- MIN PTS 2PT 3PT FT REB AST STL TO BLK PF
Zilli 15 11 3/5 - 5/5 2 2 - 3 - 2

ST. JOHN’S 72-79 DELAWARE STATE

Sconfitta a dir poco inaspettata per i Red Storm, superati sul parquet di casa della Carnesecca Arena da Delaware State, squadra della MEAC che, prima di questo incontro, occupava solo il posto #341 nel ranking nazionale di Ken Pomeroy. Gli Hornets portano a casa la partita grazie a una giornata straordinariamente positiva al tiro (58.2% dal campo con un 8/15 da tre) ma St. John’s, con una performance appena migliore in attacco, avrebbe potuto conquistare ugualmente il match – basti pensare, per esempio, ai 13 tiri presi in più rispetto agli avversari ma assai malamente eseguiti. Attacco statico e timoroso (nessun viaggio in lunetta ottenuto nel secondo tempo), lunghi quasi per nulla coinvolti, scelte di tiro discutibili (38.2% dal campo) e un innalzamento della pressione difensiva forse troppo tardivo: ecco gli ingredienti principali di questa sconfitta clamorosa.

Federico Mussini trova un posto nello starting five per la prima volta in questa stagione ed è fra i giocatori che restano per più tempo in campo. Anche per lui, serata poco brillante al tiro (33%). A metà secondo tempo, prova a dare uno scossone ai suoi infilando un 2/3 dall’arco nel giro di circa due minuti e alzando l’intensità degli sforzi difensivi in modo vistoso. C’è il suo zampino, dunque, nel tentativo di rimonta di St. John’s che però si ferma al -6 toccato a 3’16” dal termine.

- MIN PTS 2PT 3PT FT REB AST STL TO BLK PF
Mussini 28 11 1/3 3/9 - 1 1 1 1 - 2

VALPARAISO 65-62 RHODE ISLAND

URI cade sul campo di Valparaiso al termine d’un incontro d’intensità poco usuale in questa parte di stagione. I padroni di casa ringraziano la stella Alec Peters e la sua prestazione di grande spessore both sides: 27 punti (8/17 dal campo, 10/10 ai liberi) e 9 rimbalzi, tre canestri d’oro down the stretch e la stoppata sul disperato tentativo di pareggio di Jarvis Garrett sul filo della sirena finale. Ai Rams, che pagano la prestazione evanescente di E.C. Matthews (solo 6 punti in 32 minuti), non bastano i 21 punti di Jared Terrell.

Per Nicola Akele, pochi minuti ma contraddistinti da un “protagonismo” offensivo (5 tiri dal campo) decisamente maggiore rispetto al suo ormai solito gregariato fatto più di blocchi portati che di tiri presi. Si vede fischiare contro tre falli, tutti nel primo tempo e di cui due in rapidissima successione a ridosso dell’intervallo. Nella frazione successiva, si segnala per i suoi riflessi pronti sotto i tabelloni (rimbalzo offensivo con canestro segnato) e un’azione difensiva da manuale contro Peters.

- MIN PTS 2PT 3PT FT REB AST STL TO BLK PF
Akele 8 5 1/2 1/3 - 2 1 - - - 3

OKLAHOMA 87-66 NORTHERN COLORADO

Northern Colorado resta in partita per oltre trenta minuti prima di cedere di schianto dinanzi ai Sooners, squadra da quest’anno orfana di Buddy Hield ma pur sempre fuori portata per i Bears. Sotto di 6 all’intervallo (40-34), i ragazzi di coach Jeff Linder rimangono in scia per buona parte del secondo tempo, salvo veder scappare gli avversari negli ultimi 7 minuti.

Per la prima volta in stagione, Roberto Vercellino parte dalla panchina e gioca con un minutaggio al di sotto della doppia cifra.

- MIN PTS 2PT 3PT FT REB AST STL TO BLK PF
Vercellino 6 - 0/1 0/2 - 1 2 1 1 - -

UCF 67-51 SEATTLE

Sconfitta netta e senza appello di Seattle al cospetto di UCF, squadra che si sta confermando fra le più ostiche nel panorama delle mid-major americane. L’ombrello difensivo creato dal gigante Tacko Fall (228 cm d’altezza, 15 rimbalzi tirati giù durante il match) e la pressione portata sul perimetro dagli esterni mettono in grossa crisi l’attacco dei Redhawks, i quali chiudono la serata con una prestazione offensiva assai modesta: 9/29 da due, 10/33 da tre e 3/4 ai liberi.

Risentendo delle più generali difficoltà della squadra, la prestazione di Scott Ulaneo non è stata all’altezza di altre sue uscite viste in questo inizio di stagione. Entra per la prima volta dopo circa 6 minuti e inizia bene, servendo un assist per la tripla di Zach Moore e facendosi trovare pronto per il layup appena due azioni dopo. In area, si ritrova diverse volte a fare i conti con Tacko Fall in un mismatch ai limiti dell’impossibile: bravo in un’azione a subire fallo con un tagliafuori corretto ma per il resto viene investito in pieno dal muro eretto dal senegalese, il quale lo stoppa con facilità disarmante in un’occasione.

- MIN PTS 2PT 3PT FT REB AST STL TO BLK PF
Ulaneo 16 2 1/3 0/1 - 2 1 - 1 - 1

 

© photo: uncabulldogs.com

Riccardo De Angelis

Su ITALHOOP mi occupo soprattutto di raccontare gli italiani impegnati in college e high school americani. Scrivo anche per i siti Basketball Ncaa e Sportando.