Mussini segna 20 punti in 22 minuti, St. John’s vince la terza di fila

Tre successi su quattro incontri per gli italiani del college basket. Ponds (26 punti) e Mussini (20) trascinano St. John’s alla terza vittoria consecutiva.

Tre vittorie su quattro incontri per gli italiani negli ultimi tre giorni: St. John’s (5-5) supera agevolmente i rivali cittadini di Fordham, Rhode Island (6-3) vince tenendo Old Dominion a punteggio bassissimo e UNC Asheville (6-3) trova la “W” in trasferta con un avversario ostico come Elon. Imbarcata per UT San Antonio (2-7) nello scontro impari con Texas Tech.


ST. JOHN’S 90-62 FORDHAM

Nel “derby” Queens-Bronx, è St. John’s a prevalere in maniera netta, vendicando così la sconfitta subita un anno fa. Red Storm ancora una volta molto in palla quando si tratta di tirare dall’arco (15/31, con 55 tiri dal campo tentati in totale). Primo tempo chiuso sul 42-33, il divario si allarga nel secondo tempo con Shamorie Ponds, su tutti, che colpisce la difesa avversaria in maniera impietosa. Per il freshman, una prova eccezionale da 26 punti (9/13 dal campo), 7 rimbalzi, 9 assist e 4 recuperi in 34 minuti. Federico Mussini si fa trovare ancora una volta prontissimo in uscita dalla panchina. Entrato nei primissimi minuti dell’incontro, si ritrova già a quota 8 punti a metà primo tempo, chiudendo poi la frazione con un bel coast-to-coast a fil di sirena con tanto di libero aggiuntivo realizzato.

- MIN PTS 2PT 3PT FT REB AST STL TO BLK PF
Mussini 22 20 3/3 4/6 2/2 5 3 - 4 - -


RHODE ISLAND 51-39 OLD DOMINION

URI ritrova la vittoria e lo fa tenendo una squadra discreta come Old Dominion (già incontrata dalla St. John’s di Mussini) alla miseria di 39 punti segnati (29.2% dal campo senza una sola tripla segnata). E.C. Matthews miglior marcatore dell’incontro (e unico in doppia cifra dei Rams) con 15 punti, cui aggiunge 8 rimbalzi. Altra partita dal minutaggio discretamente elevato per Nicola Akele, il quale contribuisce in difesa anche rifilando due stoppate.

- MIN PTS 2PT 3PT FT REB AST STL TO BLK PF
Akele 22 5 1/2 1/3 - 4 1 - 1 2 1

ELON 67-78 UNC ASHEVILLE

Prosegue il buon momento di UNC Asheville, uscita vittoriosa dal campo di Elon dopo un primo tempo chiuso sul +15 (23-38). Nella ripresa, i padroni di casa riescono a riportarsi sul -2 (45-47, -11’07”) ma vengono ricacciati subito indietro con un parziale di 10-0. Kevin Vannatta (17 punti), Ahmad Thomas (16) e MaCio Teague (15) i tre uomini in doppia cifra per i Bulldogs. Per Giacomo Zilli ancora pochi minuti ma buoni partendo in quintetto.

- MIN PTS 2PT 3PT FT REB AST STL TO BLK PF
Zilli 8 4 2/3 - - - - - 1 2 1

TEXAS TECH 87-50 UT SAN ANTONIO

Sconfitta ampiamente preventivabile e dal punteggio che lascia poco all’immaginazione. Texas Tech (#31 nel ranking di Ken Pomeroy) mostra di appartenere a una conference superiore sin dall’inizio dell’incontro, chiudendo il primo tempo sul +21. Difficile esprimere giudizi su una partita dai valori in campo tanto differenti fra le due squadre: per quanto riguarda Giovanni De Nicolao, c’è da rilevare la ricerca ancora in corso di buone performance nel tiro dalla lunga distanza. Dopo il 2/4 all’esordio con Fresno State, il freshman non è mai riuscito a segnare più di una tripla in un singolo incontro e ora le sue percentuali al tiro da tre si attestano sul 22.7%.

- MIN PTS 2PT 3PT FT REB AST STL TO BLK PF
De Nicolao 23 8 3/6 0/2 2/2 1 3 1 3 - 1

 

© photo: redstormsports.com

Riccardo De Angelis

Su ITALHOOP mi occupo soprattutto di raccontare gli italiani impegnati in college e high school americani. Scrivo anche per i siti Basketball Ncaa e Sportando.