Il fine settimana magro degli italiani

Una sola vittoria e quattro sconfitte, nessun giocatore in doppia cifra: il fine settimana degli italiani del college basket non è stato dei più positivi.

 

DUQUESNE 69-90 RHODE ISLAND

Missione compiuta per URI che riesce a cogliere la prima vittoria in trasferta del suo 2017 battendo Duquesne in maniera molto agevole. Da sottolineare i 19 punti di E.C. Matthews, la doppia-doppia di Kuran Iverson (17+12) e un Hassan Martin che appare sempre più “a regime” e che risulta semplicemente inarrestabile nei soli 10 minuti spesi in campo, chiusi a quota 20 punti e 7 rimbalzi.

- MIN PTS 2PT 3PT FT REB AST STL TO BLK PF
Akele 7 2 0/1 0/1 2/2 2 1 1 - - 1

SETON HALL 86-73 ST. JOHN’S

Sconfitta senza appello per i Red Storm, affondati sul -20 già a metà partita sotto i colpi di un Angel Delgado straripante (21 punti e 20 rimbalzi a fine match). In una giornata insolitamente storta per Shamorie Ponds (9 punti con 3/11 dal campo), i due migliori marcatori di St. John’s sono stati Marcus LoVett (22) e Bashir Ahmed (19).

- MIN PTS 2PT 3PT FT REB AST STL TO BLK PF
Mussini 15 3 - 1/2 - 1 2 - - - 2

UTEP 59-39 UT SAN ANTONIO

La striscia vincente dei Roadrunners si ferma a tre vittorie, interrotta bruscamente da un -20 in trasferta (sotto di 18 all’intervallo) in cui la squadra di coach Steve Henson vive una serata assolutamente da incubo nella metà campo offensiva: 14/58 dal campo (24.1%), 2/22 da tre e 9/18 ai liberi. Pur con soli 8 punti, Giovanni De Nicolao è il top scorer di giornata per UTSA.

- MIN PTS 2PT 3PT FT REB AST STL TO BLK PF
De Nicolao 23 8 4/10 0/3 - 5 2 1 3 - 3

NORTHERN COLORADO 69-74 WEBER STATE

Pronostico rispettato in questa partita, coi campioni in carica (e attuali primi in classifica) della Big Sky che passano sul campo di una Northern Colorado che lascia il parquet a testa alta dopo aver dato battaglia fino alla fine. Chiuso il primo tempo sul +3 ospite, la ripresa è giocata punto a punto, coi padroni di casa che riescono anche a trovarsi in vantaggio a 5’53” dalla fine (60-58), prima di subire un parziale di 8-0 che rimette solidamente in testa Weber State. I Bears riescono a riportarsi fino al -1 con 19″ sul cronometro ma il 4/4 ai liberi dei Wildcats nei secondi finali chiude la partita in favore di questi ultimi.

Quarto match consecutivo con minutaggio in doppia cifra per Roberto Vercellino, ormai tornato a essere una presenza stabile nelle rotazioni di Jeff Linder. Diverse buone cose in entrambe le metà campo durante il primo tempo, il suo utilizzo viene poi fortemente limitato dopo aver commesso terzo e quarto fallo personale nel giro di due minuti all’inizio della ripresa.

- MIN PTS 2PT 3PT FT REB AST STL TO BLK PF
Vercellino 14 4 1/2 - 2/2 3 1 1 - 1 4

GRAND CANYON 61-59 SEATTLE

Sconfitta sul filo di lana per i Redhawks, battuti da GCU grazie a un 2/2 clutch dalla lunetta di Joshua Braun a 15″ dalla fine. A Seattle non basta dunque il solito apporto offensivo di Brendan Westendorf (15 punti) né lo sloveno Matej Kavas (16 punti, 4 rimbalzi e 2 stoppate), freshman che sta davvero sbocciando da alcune settimane. Scott Ulaneo si segnala per un solido primo tempo cui segue una ripresa non altrettanto brillante (0/2 dal campo e 3 falli spesi).

- MIN PTS 2PT 3PT FT REB AST STL TO BLK PF
Ulaneo 16 3 1/2 0/1 1/2 2 1 1 2 - 3

I prossimi incontri

MERCOLEDI 25
00:30 St. John’s @ Providence
02:00 Rhode Island @ Richmond

GIOVEDI 26
01:00 UNC Asheville @ Presbyterian
01:00 UT San Antonio @ Marshall
02:30 Northern Colorado @ Northern Arizona
04:00 New Mexico State @ Seattle

 

© photo: Sarah Finney – goseattleu.com

Riccardo De Angelis

Su ITALHOOP mi occupo soprattutto di raccontare gli italiani impegnati in college e high school americani. Scrivo anche per i siti Basketball Ncaa e Sportando.